Avv. Maria Valentina Casciano

valentina

Curriculum vitae

Titoli e formazione

-Laurea in Giurisprudenza presso la Università di Firenze il 13.10.00, con votazione 110/110, in materia di Diritto del Lavoro in tema di “La volontà assistita” – Relatore Prof. Oronzo Mazzotta;

- Dottorato di Ricerca in Diritto Comunitario e Comparato del Lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza di Ferrara (tesi “Norma inderogabile ed Autonomia individuale del lavoratore”, discussa il 15 aprile 2008);

- Iscritta all’Albo degli Avvocati di Firenze dal 2.03.2005.

Formazione post lauream e aggiornamento professionale:

- Corso di Formazione e Aggiornamento Professionale in Diritto del Lavoro tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza di Firenze e diretto dal Prof. Riccardo Del Punta negli anni 2004/2005, 2005/2006, 2006/2007, 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010;

- Corso di perfezionamento e specializzazione “La conciliazione come tecnica di risoluzione dei conflitti”, III Edizione, AA 2008/2009, conseguendo i requisiti di qualificazione dei conciliatori;

- Corsi in tema di "conflitti nel settore Sanità", di "conflitti familiari", di "conflitti in materia di lavoro", di "conflitti nei rapporti con la Pubblica Amministrazione”, nell’ambito della iniziativa formativa dell’Università di Firenze, Facoltà di Giurisprudenza “Negoziazione, mediazione e conciliazione delle controversie. Una formazione specialistica”;

- ha conseguito i requisiti di qualificazione dei conciliatori a norma dell’art. 4 del D.M. 222/2004 previsto nel Decreto Rettorale n. 47729 (689) del 14.07.2008, ai sensi del DPR 162/1982 e dell'art. 6 della legge 341/90, a seguito della frequentazione e del superamento con esito positivo della prova finale del Corso di perfezionamento e specializzazione "La conciliazione come tecnica di risoluzione dei conflitti" Ed. III A.A. 2008/2009, della durata di 44 ore svolte in conformità al D.M. 23 luglio 20004, n. 222, a quanto prescritto dal decreto dirigenziale del Ministero della Giustizia, come da attestato di partecipazione e superamento rilasciato in data 30.10.2009;

- ha frequentato il Corso di abilitazione per l’iscrizione nelle liste dei difensori d’ufficio davanti al Tribunale per i minorenni (ex art. 15 del d.lgs. n. 272/1989) febbraio-maggio 2011;

- cultrice della materia presso la cattedra di Diritto del Lavoro dell’Università di Firenze, Facoltà di Giurisprudenza dal 2002 collabora come assistente, alla attività di ricerca ed alla didattica della cattedra, con la Prof.ssa Silvana Sciarra e il Prof. Riccardo Del Punta;

- assegnista di ricerca presso la Cattedra di Diritto del Lavoro della Facoltà di Giurisprudenza di Firenze nell'anno accademico 2004/2005;

-in qualità di cultrice della materia presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Firenze ha svolto, durante gli anni accademici 2005/06, 2006/07, 2008/2009, 2009/2010 attività didattica nell'ambito del corso di Diritto del Lavoro, afferente al Corso di Laurea per "Formatore per lo Sviluppo delle Risorse Umane e dell'Interculturalità" presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Firenze (Dipartimento di Scienze Sociali);

- Professoressa a contratto in Diritto del Lavoro presso la Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, per gli anni accademici 2008/2009, 2009/2010, 2010/2011, 2011/2012 nel Corso di Chimica;

- Presidente della Commissione di Conciliazione e Arbitrato (Centro Italia) ex art. 62 c.c.n.l. del Personale Gruppo Ferrovie dello Stato (anni 2006/2007, 2007/2008, e 2008/2009);

-membro di A.G.I. (Associazione Giuslavoristi Italiani).

 

Pubblicazioni e partecipazione a convegni

Coautrice di volumi e monografie collabora con riviste giuridiche anche specialistiche sui temi del diritto del lavoro e sindacale:

-Il Mobbing – Aspetti lavoristici: nozione, responsabilità, tutele; Amato, Casciano, Lazzeroni, Loffredo, Il diritto privato oggi, serie a cura di Paolo Cendon, Giuffrè, 2002;

- Il nuovo mercato del lavoro. Commentario al D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276 ("Riforma Biagi"), a cura di R. De Luca Tamajo e G. Santoro Passarelli, serie ‘I libri de Le nuove leggi civili commentate’, Cedam, 2007;

-La dimensione di genere nel lavoro (in corso di pubblicazione a cura della Casa Editrice Plus) che raccoglie i contributi di un corso tenutosi presso la Facoltà di Giurisprudenza di Pisa nell’ambito del quale ha tenuto una lezione in tema di "Evoluzione della politica paritaria” nella Comunità Europea, Edizioni Plus, 2008;

-Sulla rivista “Studium iuris”: Se sia possibile per il datore provare la spontaneità delle dimissioni non confermate dalla lavoratrice di fronte all'Ufficio del Lavoro; Se alla lavoratrice madre spetti l'indennità sostitutiva del preavviso quale che sia il motivo delle sue dimissioni; Se sussista un obbligo" di audizione del lavoratore da parte dell'Ufficio del lavoro in caso di trasformazione del rapporto di lavoro da rapporto a tempo pieno a "rapporto a tempo parziale; Se sia sufficiente, ai fini di una valida conciliazione in sede sindacale, la mera presenza dei conciliatori o sia necessario un loro ruolo attivo;

-Sulla rivista “Rivista italiana di diritto del lavoro”: Imprese siderurgiche pubbliche e facoltà di prepensionamento: il rapporto tra gli articoli 27 e 29 della l. 23 luglio 1991, n. 223, Ridl 2002, II; Una ipotesi di affievolimento del diritto del lavoratore alla equivalenza delle mansioni ex art. 2103 c.c., Ridl 2003, I; Osservazioni critiche sull’orientamento giurisprudenziale sostanzialistico in materia di irregolarità nella procedura per il licenziamento collettivo, Ridl 2005, III; Ancora sull’inapplicabilità ai rappresentanti sindacali della tutela contro il licenziamento accordata dallo statuto dei lavoratori a favore dei soli dirigenti sindacali, Ridl, 2005, III; Ancora un’eclissi dell’obbligo di fedeltà, in corso di pubblicazione nel n. 1/2012 della Ridl;

-Relatrice in vari convegni ed incontri sul tema specifico del Mobbing, ed è stata docente nel Corso di aggiornamento interdisciplinare sul fenomeno mobbing (3-5 ottobre 2003 organizzato da Società Vertici/Network in collaborazione con l’Associazione Mobbing DIC contro il Mobbing);

-15.06.2007 è stata relatrice al Convegno sul tema "Temporaneità e contratti di Lavoro" tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza di Siena.

 

Privacy Policy per i visitatori del sito

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione di questo sito, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che lo consultano.
Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/03 – Codice in materia di protezione dei dati personali – a coloro che si collegano al sito web aziendale di e usufruiscono dei relativi servizi web a partire dall'indirizzo . L'informativa è resa soltanto per i siti sopra menzionati e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite appositi link.
Il sito è di proprietà e gestione di , , (). garantisce il rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03).

Gli utenti/visitatori dovranno leggere attentamente la presente Privacy Policy prima di inoltrare qualsiasi tipo di informazione personale e/o compilare qualunque modulo elettronico presente sul sito stesso.

Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento
1) Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono poi trasmessi implicitamente nell'uso dei protocolli di comunicazione Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

2) Dati forniti volontariamente dagli utenti/visitatori

Qualora gli utenti/visitatori, collegandosi a questo sito, inviino propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, ciò comporta l'acquisizione da parte di dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali che verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio.
I dati personali forniti dagli utenti/visitatori verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui la comunicazione sia necessaria per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori medesimi.

3) Cookies

Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Facoltatività del conferimento dei dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, gli utenti/visitatori sono liberi di fornire i propri dati personali. Il loro mancato conferimento può comportare unicamente l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Luogo di trattamento dei dati

I trattamenti connessi ai servizi web dei siti sopra indicati, hanno luogo presso la sede aziendale in , () del Titolare del trattamento e/o presso la sede della società di hosting e/o gestione del sito web e sono curati solo da personale tecnico dell'Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

Titolare del trattamento

Il titolare del trattamento dei dati personali è con sede in , (). È possibile conoscere una versione aggiornata di questo documento e l'elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, rivolgendosi direttamente al titolare o al responsabile indicato sopra.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del D. Lgs. 196/03)
Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno inoltrate al Titolare del trattamento ai recapiti indicati sopra.